Un viaggio a Londra: cosa vedere sia di classico ma anche di alternativo

Ci sono moltissima possibilità per visitare la capitale inglese Londra, situata sulle rive del tortuoso fiume Tamigi, al quale in passato fu addirittura modificato il corso per far spazio alla città dove risiede la Famiglia Reale, sempre sotto i riflettori, nonché il parlamento. Ecco allora alcune proposte di visita.

Il tour più classico

Il giro più classico per visitare Londra e le sue attrazioni parte dal ponte di Londra, quello più famoso con le due torri che si apre per far passare le imbarcazioni, infatti il fiume Tamigi è navigabile e ci sono dei bellissimi tour da fare proprio con il battello. Il ponte più famoso di Londra si trova vicinissimo alle Torri di Londra, vecchia prigione dove oggi sono conservati i gioielli della corona. Si scende il fiume fino all’edifico del Parlamento con il maestoso Big Ben, la torre dell’orologio. Da qui, ci si allontana a un po’ dal fiume fino ad arrivare all’abbazia di Westminster e a Buckingham Palace dove assistere al coreografico cambio della guardia e scattare moltissime foto e selfie.

Le architetture più moderne

Anche se lo si incontra più facilmente durante il tour classico, il London Eye, l’occhio di Londra, va incluso tra le architetture più moderne, si tratta di un’enorme ruota panoramica realizzata con tralicci bianchi e cabine trasparenti per poter ammirare la città dall’alto, grazie anche alla sua posizione sulle rive del Tamigi. Sempre restando sul Tamigi e risalendolo si arriva fino al Millennium Bridge che è un pezzo di architettura davvero molto interessante sempre con tralicci bianchi e corde metalliche che sostengono il ponte attraversato ogni giorno da milioni di persone. Da non perdere anche il moderno quartiere di Soho dove risiedono i grandi della finanza e i locali più chic. qui i londinesi amano vedere il cosiddetto “Cetriolo”, un grattacelo realizzato da una miriade di sezioni triangolari che formano un edificio che è simpaticamente noto.

I luoghi più stravaganti

Un po’ fuori dalle solite mete turistiche ci sono moltissimi luoghi interessanti che hanno un carattere un po’ stravagante e fuori dal coro che vale davvero la pena vedere a Londra. Il primo tra tutti è di certo Carnaby Street, centro nevralgico di quella che era la cosiddetta Swingin London, cioè la Londra degli anni 60 perciò un tuffo nel colorato passato è doveroso fare.  Il quartiere più ribelle di Londra è Brixton che oggi è diventato meta di moltissimi turisti anche perché qui è dove ha vissuto i suoi ultimi anni il duca bianco David Bowie a cui è dedicato un enorme murales. Sempre in questa zona, molto divertente e colorato è anche il mercato di Brixton coni suoi piccioli locali e tavole calde dove trovare dei particolarissimi mix culinari da provare immediatamente, difatti Londra è una tra le capitali europee con maggiore presenza di cucine etniche: indiana prima di tutto ma anche giapponese, brasiliana, italiana, filippina, vietnamita etc. Ovunque tu vada non può mancare un set di valigie grazie a www.ioamoviaggiare.it .

Potrebbero interessarti anche...