Pressione della caldaia: come si misura

È importante conoscere bene le caldaie domestiche dato che sono degli apparecchi indispensabili per il riscaldamento e l’acqua calda. Tante persone ancora oggi non sanno davvero nulla su come funziona, quali sono i guasti più comuni, quali componenti e valori controllare. Oggi vogliamo parlare proprio di uno dei valori più importanti per una caldaia, cioè al pressione, spiegando nel dettaglio come si misura e anche che cosa si può fare quando è alterata.

Qual è il valore corretto della pressione della caldaia

Perché la caldaia funzioni correttamente, il valore della pressione deve essere incluso tra 1 e 2 bar. l’ideale sarebbe una misura intermedia tra 1,2 e 1,7 bar. Il tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Roma può dire con precisione qual è il range migliore in base al modello dell’apparecchio installato per la produzione di acqua calda sanitaria.

Come si misura la pressione della caldaia

È facilissimo controllare il calore della pressione perché è indicato in un apposito manometro. Anche le caldaie più recenti spesso hanno un manometro per la pressione perché risulta più preciso. Altre, invece, riportano il valore della pressione sul display elettronico. Il tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Roma verifica sempre il valore della pressione quando interviene, sia per un controllo ordinario che per una situazione di emergenza improvvisa.

Che cosa fare quando la pressione non è corretta

Se il valore della pressione non è corretto, ci possono essere diversi segnali più o meno evidenti. Per esempio, se è troppo bassa il rubinetto eroga acqua tiepida oppure impiega moltissimo a far uscire l’acqua calda. In altri casi, si può notare che i termosifoni non si scaldano bene oppure delle perdite, sia dai termosifoni che dalla caldaia stessa.

Quando la pressione è irregolare, si può svolgere una semplice operazione come sfiatare i termosifoni aprendo la valvola con le amni, lo scopo è quello di far uscire eventuale condensa o bolle d’aria che impediscono all’acqua calda di essere distribuita correttamente all’interno del circuito.

Potrebbero interessarti anche...