Lo sport tra grandi e piccini

E’ noto a tutti che lo sport sia una fonte di benessere inesauribile, essenziale per mantenere un corpo sano durante tutta la vita, per coltivare un sentimento di sano agonismo, ed in certi casi molto utile anche per fronteggiare problemi fisici come la riabilitazione dopo interventi chirurgici. Questi molteplici benefici fanno si che lo sport possa essere adatto per tutte le età, dai bambini agli anziani, ovviamente con diversi carichi di lavoro.

Per i bambini è importante crescere in un ambiente sportivo dove possono imparare cos’è la competizione oltre che impostare una buona atletica che gli sarà utile durante il resto della vita. Gli sport più praticati dai bambini, come è facilmente intuibile, sono quelli di maggiore impatto, che richiedono un maggiore sforzo ed una maggiore continuità: il rugby ad esempio, la pallacanestro, il baseball, la boxe ed altri ancora.

Gli adulti preferiscono invece sport che richiedono uno sforzo fisico meno accentuato e meno continuativo come il tennis, il fitness e la ginnastica.

Ci sono poi molti sport che riescono a mettere d’accordo entrambe le categorie, potendo essere praticati a livelli di difficoltà e tempistiche diverse, in base proprio all’età ed alla capacità dell’individuo. Questi sport sono ad esempio il nuoto, un toccasana per moltissime persone giovani, adulti ed anziani, oppure le arti marziali che integrano una buona dose di controllo emotivo e spirituale assieme ad un lavoro fisico.

Anche il calcio è praticato da persone di età molto diversa tra loro: molti adulti giocano partite di calcio e calcetto per hobby o per tenersi in forma, mentre molti bambini si dedicano al calcio sperando di intraprendere un giorno una carriera da professionista.

Come si può ben vedere su www.promorally.it , tutti questi sport, se praticati a livello agonistico, hanno in comune il far parte di un enorme mondo di scommesse sportive frequentato sia dai giovani adulti che dai loro genitori.

Potrebbero interessarti anche...