Giochi di carte più diffusi: Briscola

Uno dei giochi più giocati nei bar e nelle case degli italiani è da sempre la Briscola, oggi molto diffuso anche online. Le origini di questo gioco di carte non sono molto chiare, si presuppone derivi da alcuni giochi di carte diffusi in Francia nel XVIII e nel XIX secolo. Il primo trattato sulla Briscola risale al 1888. Di questo gioco esistono molte varianti come il Briscolone, la Briscola chiamata o il Madrasso.

A Briscola si gioca con un mazzo di 40 carte di semi italiani o francesi. Si gioca in due o in quattro a coppie. Se si vuole giocare in tre bisogna togliere il 2 di fiori o coppe, in base al mazzo usato (ci sono molti giochi di carte in cui si può giocare in tre, ad esempio vedi: Burraco a tre.) L’obbiettivo della Briscola è di arrivare ad almeno 61 dei 120 punti a disposizione. Ogni giocatore riceve dal mazziere 3 carte che ne mette poi una sotto il mazzo per metà. Sarà la carta che determina il seme di briscola e verrà pescata per ultima.

Si gioca in senso antiorario a cominciare dal giocatore alla destra del mazziere che inizia calando una carta. Vince la mano chi ha giocato la briscola più alta o in assenza di briscole colui che ha calato la carta con il valore maggiore dello stesso seme di mano. E’ lui a prendere tutte le carte in tavola e le mette coperte davanti a sé. La partita prosegue fino ad aver pescato tutte le carte del mazzo e terminando quelle in mano. L’ultimo giro è sempre quello più importante, spesso decisivo per le sorti della partita perché è lì che si trova il maggior numero di punti.

In molti casi questa fase del gioco ha regole diverse rispetto al resto dell’incontro come ad esempio l’obbligo di non parlare. Nell’ultima mano a differenza del resto del gioco è possibile guardare il proprio pozzo. A vincere sono il giocatore o la coppia che hanno ottenuto il punteggio più alto, dopo la somma delle singole carte prese, sia in una singola partita che in più partite. Calcolando che il totale dei punti è 120 per aggiudicarsi la sfida occorre avere almeno 61 punti. Nel casi ci si ritrovi con 60 punti a giocatore la partita va considerata pari.

Come anticipato la Briscola viene giocata in molti modi diversi a seconda dei luoghi. In alcuni casi si tratta di piccole modifiche adottate che si differenziano dal regolamento comune, in altri di varianti più articolate che rendono il gioco molto diverso da quello riconosciuto a livello nazionale.

Guarda altri giochi simili leggendo questo approfondimento sui Giochi Carte Scala

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...