Disturbo d’Accumulo, un problema psicologico in crescita

Tutti amiamo conservare alcuni oggetti che hanno magari un valore sentimentale, ma quando conservare diventa accumulare cose di ogni forma o natura indipendentemente dal loro valore, allora si tratta sicuramente di D.A, ovvero il Disturbo d’Accumulo.

Al contrario di quando si possa immaginare, non riguarda solo persone che vivono ai margini della povertà, ma è un problema che coinvolge un variegato numero di persone a prescindere dal sesso, dall’età o dall’estrazione sociale.

I soggetti hanno reali difficoltà a separarsi dagli oggetti, anche se sanno che sono solo robaccia di nessuna utilità, sentono un intenso bisogno di salvarle e solo l’idea di separarsene crea in loro un forte disagio.

Nelle loro case c’è davvero di tutto, da oggetti di valore a cose a volte acquistate o trovate per strada accanto ai cassonetti, entrare nelle varie stanze è quasi impossibile, tanto il materiale presente, se non attraverso degli stretti corridoi.

Il bisogno di conservare questi oggetti vuol dire vivere in un perenne disordine, dove vengono limitate le attività essenziali della vita, come mangiare in una cucina igienica, dormire in un letto pulito o lavarsi in un bagno disinfettato.

L’igiene poi è un problema che si associa inevitabilmente, perché gli accumulatori non puliscono mai o molto raramente con la scusa che c’è troppa roba e di non sapere da dove cominciare, così insieme agli oggetti si accumula anche la sporcizia.

E’ un problema abbastanza diffuso anche se gli accumulatori pur essendo consapevoli del loro disagio, difficilmente sono disposti a chiedere aiuto, preferiscono stare in casa il meno possibile o isolarsi evitando comunque di far entrare estranei, nei casi limiti rifiutano anche gli stessi familiari.

Le cause scatenanti possono essere di diverse origini, spesso alla base c’è un trauma vissuto nell’infanzia, come la morte di una persona cara o la separazione dei genitori, di conseguenza l’accumulo diventa un modo per colmare questo vuoto e sentirsi protetti.

Se hai bisogno di un consulto con uno psicologo online, consigliamo lo Studio Farrace, esperti nella risoluzione dei principali problemi psicologici, negli attacchi di panico, e non solo.

Potrebbero interessarti anche...