Cosa è una bici elettrica e perché acquistarla

Con gli incentivi e gli sconti offerti sull’acquisto di biciclette e monopattini elettrici, tante persone hanno deciso di convertirsi a questo sistema sostenibile e innovativo di muoversi e viaggiare, ideale sia per la spesa e lo shopping di tutti i giorni, sia per andare in ufficio, così come per organizzare escursioni e viaggi più o meno impegnativi.

Grazie a BiciElettricaQualeScegliere.it trovare il proprio modello ideale di bicicletta elettrica è davvero molto facile, tuttavia prima di procedere all’acquisto, occorre cercare di capire cosa sia esattamente una bicicletta elettrica e se acquistarla può costituire un vantaggio.

Cosa è una bicicletta elettrica o a pedalata assistita

Sostanzialmente una bici elettrica, detta anche e-bike o bici a pedalata assistita, è una bicicletta che integra un motore elettrico alimentato da una batteria ricaricabile, così che durante le pedalate il ciclista sia, almeno parzialmente, assistito dall’azione del motore. Ciò consente di ridurre la fatica, mantenere una velocità costante e affrontare itinerari anche piuttosto lunghi.

Questo non significa certo che con la bicicletta elettrica pedalare sia superfluo: il motore si attiva proprio a seguito delle pedalate effettuate dal ciclista, e non permette di accelerare, come avverrebbe ad esempio con un ciclomotore o uno scooter.

Il risultato è uno sforzo contenuto e una pedalata fluida e costante, i particolari sensori di cui è dotata un’e-bike intervengono sia in base alla pressione che al ritmo della pedalata.

Quali sono le categorie di e-bike disponibili sul mercato?

Esistono diversi modelli di bicicletta elettrica con caratteristiche di potenza, autonomia e prestazioni diverse, tra cui scegliere il modello più adatto secondo lo stile di vita e gli obiettivi.

Per le lunghe escursioni, il cicloturismo e gli itinerari impegnativi è necessario scegliere un modello dotato di motore potente, con una batteria in grado di offrire un’autonomia prolungata, per affrontare percorsi di diverse decine di chilometri, sia su strada che su sterrati.

Se invece l’esigenza è quella di fare la spesa, le commissioni quotidiane e lo shopping, si può scegliere una city bike elettrica, molto più leggera e versatile, poco ingombrante e comunque adatta per muoversi diverse ore senza problemi.

In ogni caso, per chi avesse dubbi riguardo alla velocità, è bene tenere conto che le bici elettriche consentono di impostare l’assistenza in base alle proprie prestazioni, ma in ogni caso al raggiungimento dei 25 chilometri orari il motore di disattiva e lo sforzo diviene esclusivamente fisico.

Biciclette elettriche da trasportare in treno

Per molti lavoratori, la bicicletta elettrica rappresenta un ottimo mezzo di trasporto, semplice, versatile, adatto ad affrontare qualsiasi situazione e soprattutto ad evitare di utilizzare l’auto.

Le bici elettriche pieghevoli offrono diversi vantaggi: sono molto leggere, si ripiegano in pochi minuti senza l’uso di alcun attrezzo e, una volta piegate, occupano un minimo spazio e possono essere riposte sotto la scrivania o in un armadio.

Le e-bike pieghevoli possono essere trasportate in treno, in metropolitana o in tram senza alcuna difficoltà né ingombro e risolvono perfettamente il problema del tragitto verso la stazione.

Potrebbero interessarti anche...