Riscaldamento: quando si possono accendere i termosifoni?

Sono tanti gli aspetti relativi al riscaldamento della casa e le sul funzionamento corretto della caldaia e dell’impianto di riscaldamento. Manutenzione, pulizia dell’impianto e controllo dei termosifoni sono solo alcune delle operazioni da effettuare prima dell’accensione, ma sapete che esiste una mappa precisa in cui sono indicate le date a partire dalle quali è possibile accendere i termosifoni? Gli addetti all’assistenza caldaie a Roma sono sempre pronti a rispondere a tutte le domande, ma intanto facciamo un po’ di chiarezza.

 

Quando accendere il riscaldamento

L’Italia è suddivisa in specifiche zone climatiche tramite cui è regolata l’accensione del riscaldamento, nel caso di riscaldamento condominiale. Ogni zona, infatti, è caratterizzata da un limite di ore specifico:

  1. Zona A (1 dicembre – 15 marzo) – 6 ore al giorno: Sud e isole con i comuni di Lampedusa, Linosa e Porto Empedocle (AG),
  2. Zona B (1 dicembre – 31 marzo) – 8 ore al giorno: Sud e isole con Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa, Trapani,
  3. Zona C (15 novembre – 31 marzo) – 10 ore al giorno: Nord-Ovest: Imperia, Centro: Latina: Sud e isole: Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Lecce. Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari, Taranto,
  4. Zona D (1 novembre – 15 aprile) – 12 ore al giorno: Nord-Ovest: Genova, La Spezia, Savona, Nord-Est: Forlì, Centro: Ancona, Ascoli Piceno, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Macerata, Massa C., Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Siena, Terni, Viterbo, Sud e isole: Avellino, Caltanissetta, Chieti, Foggia, Isernia, Matera, Nuoro, Pescara, Teramo, Vibo Valentia,
  5. Zona E (15 ottobre – 15 aprile) – 14 ore al giorno: Nord-Ovest: Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Nord-Est: Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Centro: Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Sud: Campobasso, Enna, L’Aquila, Potenza.
  6. Zona F – nessuna limitazione: Nord-Ovest: Cuneo, Nord-Est: Belluno, Trento.

Cosa fare prima di accendere i termosifoni

Quando i termosifoni restano inattivi per parecchio tempo è utile procedere con lo sfiatamento per far uscire l’aria presente all’interno. A termosifone ancora spento, basta girare la valvola di sfiato presente e lasciar uscire l’aria.

Ogni anno ricordate di far controllare ai tecnici esperti lo stato dei caloriferi in modo da arrivare al momento della loro accensione senza nessun problema.

Potrebbero interessarti anche...