Il miglior passeggino leggero? Non esiste, esiste il passeggino migliore per te

Qual è il miglior passeggino leggero? È la domanda che, di certo, si è posto qualsiasi genitore alla ricerca dell’alternativa più comoda tra carrozzine e altri sistemi per il trasporto del bambini. Popolari proprio in virtù del loro peso ridotto, inferiore alla media di quelli più tradizionali disponibili sul mercato, i passeggini leggeri sono infatti la soluzione più amata da chi pretende soprattutto praticità, semplicità, comfort. La premessa indispensabile, prima di guardare a caratteristiche e specifiche tecniche che fanno di un buon passeggino la scelta migliore per ciascuna famiglia, è però che non esiste appunto il passeggino leggero migliore in assoluto ma esiste, senza dubbio, il passeggino leggero migliore per le esigenze e i bisogni del singolo genitore e soprattutto del singolo bambino. Fermo restando poi che la scelta è ormai molto vasta anche in questo campo, e  cioè che i principali brand del settore hanno ormai in catalogo svariati modelli di passeggini leggeri, essere sicuri di portare a casa quello che fa davvero al caso proprio potrebbe risultare difficile (se non impossibile!). Meglio, insomma, provare a fare una scelta quanto più consapevole possibile: informarsi, leggere le schede tecniche dei singoli prodotti, confrontare modelli diversi e diverse case produttrici, chiedere il parere diretto di chi li ha già utilizzati potrebbe essere un buon punto di partenza e, per fortuna, oggi ci sono anche tanti siti web dove è possibile farlo.

Cosa fa di un passeggino leggero il miglior passeggino leggero

Per essere sicuri di poter trovare il miglior passeggino leggero per le proprie esigenze, comunque, ci sono una serie di fattori e di valutazioni preliminari che possono tornare utili.

  • Come e perché si utilizzerà il passeggino: prodotti di questo tipo sono infatti, in generale, l’ideale per chi è sempre in movimento, è costretto a viaggiare molto (per lavoro o per piacere) o a percorrere a piedi lunghi tratti (proprio a proposito varrebbe la pena considerare, tra l’altro, la differenza che c’è tra percorsi urbani e non); a seconda del meccanismo di spinta e della natura delle ruote, però, ci sono modelli che possono essere più adatti a certe condizioni rispetto ad altri.
  • Che età ha il proprio bambino e quanto pesa: la prima osservazione, per quanto ovvia, da fare è che il peso del passeggino è da intendere come peso netto a cui va aggiunto certamente quello del bambino; se questo è troppo piccolo, tra l’altro, un passeggino leggero potrebbe non essere la soluzione migliore, a meno di scegliere modelli pensati ad hoc e con accessori
  • La spesa che si è disposti a sostenere infine:non è detto che sia, per forze di cose, superiore a quella che richiesta da un passeggino più tradizione, anzi in genere si trovano buoni passeggini leggeri anche a poche centinaia di euro; attenzione però a non fidarsi di prezzi troppo bassi e scontati dal momento che potrebbero essere spia di materiali scadenti e, più in generale, di un prodotto non di grande qualità.

 

 

Potrebbero interessarti anche...