Come strutturare un menù per il pranzo di nozze

Il pranzo di nozze è un evento attesissimo da tutti gli invitati per festeggiare i novelli sposi e fare loro tanti auguri. È bene sapere come è strutturato un pranzo di nozze, che può anche essere una cena. Spesso oggi gli sposi affittano meravigliose ville e parchi e poi per il pranzo si affidano a un catering Roma che ha sempre ottime proposte per il pranzo. Ecco un menù classico che può esser servito.

Il benvenuto a buffet

La prima cosa che gli invitta vedono all’arrivo è il buffet di benvenuto. È uno dei momenti più attesi in cui si inizia a mangiare qualcosa e fare un bel brindisi tutti insieme per i novelli sposi. Il catering Roma ha diverse proposte classiche per il buffet in modo da accontentare i gusti di tutti.

Antispasto

Nonostante ci sia stato un buffet di benvenuto, il pasto ai tavoli inizia con un piccolo antipasto. Può essere di carne, ma spesso si opta per il pesce, magari scampi e simili. La divisione dei tavoli è fatta in accordo consigli sposi che spesso scelgono anche un tema ben preciso: le città del mondo, i nomi dei fiori o quello che alla coppia piace di più.

I primi

Per il primo piatto ci sono tante soluzioni validissime. Il risotto è un must ma anche la pasta ripiena si vede speso nei menù. Se gli sposi scelgono un menù di pesce, si prosegue con quello, altrimenti si fa un piatto a base di pesce e uno a base di carne, salvo la decisione di un menù vegetariano.

I secondi

Di solito, se il primo è stato un bis, allora il secondo piatto è uno solo. Il filetto alla griglia con contorno di verdure è un vero classico che si vede speso ai matrimoni, ma si può chiedere allo chef altre proposte di carne o anche di pesce se si desira qualcosa di diverso e magari più moderno.

Il taglio della torta

Il taglio della torta è un altro dei momenti più attesi. Spesso la torta si affida a un pasticcere che poi si accorda direttamente con il catering Roma.

Potrebbero interessarti anche...