Dove posizionare il condizionatore in casa

Basta afa e notti insonni, avete deciso che è arrivato il momento di installare un impianto di condizionamento in casa. Ottima scelta, ora non vi resta che decidere fissare gli split

 

In base alla metratura dell’abitazione, valuterete quanti split acquistare. Indicativamente, per un appartamento di 100 metri quadrati ne serviranno tre.

 

Ricordate però che la manutenzione del vostro impianto è fondamentale, per il buon funzionamento dello stesso e per la vostra salute. La qualità dell’aria influisce sul benessere di tutta la famiglia; provvedete quindi periodicamente a una sanificazione del condizionatore. Rivolgetevi sempre  dei professionisti: valutate su www.sanificazionecondizionatore.it i servizi a disposizione.

 

Il condizionatore in casa

Ognuno in casa propria ha abitudini diverse, ma ci sono regole di carattere generale cui ispirarsi. Ecco come pensare al vostro impianto di raffreddamento

 

Soggiorno

E’ la stanza in cui i membri della famiglia passano la maggior parte del tempo libero. Per un utilizzo efficiente, potreste essere voi a modificare qualche abitudine. Nelle ore più calde, meglio che stare tutti nel medesimo locale rinfrescato, o al massimo in due; eviterete così un sovraccarico di lavoro del motore.

Cucina

Diversamente a quanto potreste pensare, il condizionatore si posiziona in zone relativamente fresche, proprio per evitare sperpero di energia.  Ecco perché raramente si sceglie la cucina. La stanza è piuttosto calda, sia per l’uso dei fuochi per cucinare, sia per il calore prodotto dai moto degli elettrodomestici.

 

Ogni regola però ha le sue eccezioni: se avete una cucina abbinata al soggiorno, o se ci passate davvero molte ore, potreste installarlo comunque. In tal cosa, evitare di tenerlo acceso quando cucinate; sarebbe solo uno spreco. Piuttosto munitevi di un piccolo ventilatore.

Camera

Dormire bene è un toccasana per l’organismo. Significa più energia durante il giorno e livelli di stress più bassi. Sì quindi al condizionatore nelle camere da letto, ma con un utilizzo intelligente. Tenetelo spento durante il giorno, a meno che non abbiate bimbi che formano nel pomeriggio. In ogni caso, accendetelo poco prima di andare a riposare.

 

Per la notte, programmate lo spegnimento: le ore dell’alba sono le più fresche. Lasciate che il condizionatore sia spento e godete il fresco rimasto nella stanza. Appena vi è possibile, aprite le finestre.

 

Potrebbero interessarti anche...